Sicurezza sul lavoro: contro i furbetti controlli incrociati e sanzioni più aspre

Senza categoria

Voglio esprimere tutta la mia vicinanza ai familiari degli operai deceduti in questi giorni nel messinese, uno mentre lavorava nel cantiere di Viadotto Ritiro e l’altro precipitando dal tetto di un immobile durante un intervento di manutenzione a Milazzo.

Notizie drammatiche che confermano quanto le morti bianche siano una ferita profonda per il nostro Paese e anche per la nostra comunità. Non possiamo più restare inermi davanti ad un fenomeno così diffuso da essere una vera e propria emergenza sociale. Un’emergenza rispetto alla quale è necessario agire, con determinazione, ponendo al centro dell’attenzione la sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori unitamente alla tutela della loro salute.

Abbiamo un dovere morale, scovare i furbetti che raggirano le leggi facendo sì che ci sia il rispetto dell’impianto normativo costruito a tutela dei singoli lavoratori. Fondamentale, inoltre, è creare un sistema di controllo incrociato tra le Istituzioni e gli enti competenti e applicare sanzioni ancora più aspre per chi viola le leggi agendo nell’illegalità.

La tutela e la sicurezza dei lavoratori sul luogo di lavoro rappresentano le fondamenta per la ripresa e il rilancio economico della nostra comunità. Come MoVimento 5 Stelle restiamo, in prima linea, a difendere i diritti dei lavoratori.

Lascia un commento