A Torre Faro un ufficio mobile in sostituzione delle Poste

Senza categoria

Due buone notizie spengono il “caso” dell’ufficio postale di Torre Faro, che ha abbassato le saracinesche da alcuni giorni. In ordine di tempo, la prima la fornisce l’azienda, che spazza via le polemiche e chiarisce quale sia il futuro della filiale della zona nord.

La seconda, invece, la diffonde il deputato questore Francesco D’Uva, il quale annuncia che si sopperirà, per un arco temporale limitato, garantendo gli stessi servizi offerti in precedenza dalla succursale “fisica”. Nello specifico, Poste italiane fa sapere «che la sede della frazione di Messina è oggetto di chiusura temporanea e non di soppressione come erroneamente ipotizzato, a causa della cessata locazione dei locali ospitanti». Un intervento peraltro «comunicato anticipatamente con una lettera indirizzata al Comune di Messina e attraverso un avviso al pubblico esposto all’esterno della sede di via Nuova 2 a partire dallo scorso 1 settembre». Quindi, «si conferma che l’ufficio sarà trasferito presso nuovi locali in fase di individuazione. Nel frattempo, per tutte le operazioni postali e finanziarie i residenti della frazione di Torre Faro possono rivolgersi alla vicina sede di Ganzirri, sita in via Lago 15, dotata di Atm Postamat fruibile h24, potenziata per l’occasione con uno sportello dedicato e orari di apertura giornalieri dal lunedì al venerdì, dalle 8.20 alle 13.35, e il sabato fino alle 12.35».

Dal canto suo, il rappresentante messinese del Movimento Cinquestelle Francesco D’Uva tiene a precisare che è andato a buon fine il suo dialogo con i dirigenti di Poste italiane in merito alla chiusura temporanea dell’ufficio postale di Torre Faro: «Una questione – si legga in un comunicato stampa – sollevata nei giorni scorsi dai consiglieri comunali Cristina Cannistrà, Giuseppe Fusco e Andrea Argento, che avevano chiesto dei chiarimenti sui tempi e le modalità di chiusura, facendo proprie le istanze dei residenti». «Come comunicato da Poste italiane – spiega il deputato messinese – lo sportello di via Nova è stato chiuso a causa della cessata locazione dei locali ospitanti. L’ufficio postale non verrà soppresso, ma sarà trasferito in una nuova sede, sempre a Torre Faro. Nel frattempo, oltre alle iniziative già rese note per tutelare gli utenti, con il potenziamento dello sportello di Ganzirri, l’azienda ha garantito la predisposizione di un ufficio mobile, attivo probabilmente già dalla prossima settimana, con l’obiettivo di mitigare i disagi per i cittadini».

E ancora: «In attesa di avere informazioni sulla sede, dalla location alla data di riapertura, è fondamentale adottare tutti i correttivi necessari per agevolare gli utenti, con particolare riferimento alle persone più anziane e alle categorie più svantaggiate”, commentano i consiglieri».

Lascia un commento