Home / News / “Il Prof copione ora vigilerà su tutta l’Università italiana”
“Il Prof copione ora vigilerà su tutta l’Università italiana”

“Il Prof copione ora vigilerà su tutta l’Università italiana”

L’università, per migliorare, deve ripartire dal rispetto delle “regole” che devono valere per tutti: studenti, professori e ministero! 

Parliamo ad esempio del caso Miccoli, il professore che da gennaio 2018 guiderà l’Agenzia di Valutazione dall’Università e della Ricerca. Oltre ad avere sul curriculum una bella macchiolina (avrebbe copiato dei passaggi per entrare nel consiglio dell’Agenzia), ha superato anche il limite di età fissato dalla legge Gelmini: 70 anni.

A questo punto ci aspettiamo che il ministero faccia chiarezza su questa vicenda… assurda se si pensa alla severità delle regole che imbrigliano migliaia di ricercatori e professori!

Come al solito siamo dinanzi a “due pesi e due misure”. Le regole vanno rispettate ai piani bassi e interpretate a quelli alti? Non è accettabile una cosa del genere.

Già in passato abbiamo avuto da che ridire in commissione cultura. Continueremo, insieme a Gianluca Vacca e a tutti i miei collegi, a batterci per avere un sistema più equo e giusto nei confronti di tutti.

D'Uva il fatto

Commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top